In viaggio per scoprire una nuova cultura: le classi del 3° e 4° STEAM visitano il quartiere cinese di Prato


In viaggio per scoprire una nuova cultura: le classi del 3° e 4° STEAM visitano il quartiere cinese di Prato. Dal 15 al 19 aprile 2024 si è svolto il viaggio a Prato organizzato in collaborazione con l’associazione Ambercat che ha coinvolto 8 studentesse e studenti di 3° e 4° STEAM del nostro istituto. Il programma prevedeva attività didattiche svolte in lingua cinese da un docente madrelingua nel contesto della Chinatown pratese, una delle più ricche e attive d’Europa; Prato, infatti, è probabilmente la prima città d’Europa per presenza in percentuale di abitanti cinesi in relazione alla popolazione totale.
Le attività giornaliere erano divise in attività di conversazione su argomenti della vita quotidiana (presentarsi, parlare di sè, chiedere informazioni stradali, ordinare al ristorante, fare acquisti) e laboratori di cultura cinese (pittura cinese, cucina cinese, carta ritagliata, medicina cinese, arte dei nodi, il tè cinese, visita al tempio buddhista e mediazione interculturale) svolte insieme agli studenti e studentesse di un liceo linguistico di Milano,  aspetto che ha reso l’esperienza ancora più interessante e coinvolgente.

Inoltre, compiere queste attività didattiche nella Chinatown di Prato, ha permesso di vivere un’esperienza immersiva in lingua cinese, anche quando si andava al supermercato o a fare semplici acquisti nei negozi del quartiere dove si usava comunemente il cinese. Gli studenti sono usciti dalla loro zona di confort per mettersi alla prova pienamente nella sfida di utilizzare in contesto reale una lingua come il cinese, superare timori e paura di esporsi, capire che quanto sembrava all’inizio dello STEAM difficile – per alcuni impossibile – si può realizzare. Dal punto di vista didattico le attività hanno aiutato gli studenti a migliorare la comprensione, la fluidità nella produzione, arricchire il lessico e le competenze culturali e interculturali. Il viaggio a Prato, in linea con la didattica laboratoriale che già si svolge settimanalmente durante le ore di cinese nel liceo STEAM, ha quindi rappresentato un ulteriore passo verso il mondo cinese, in attesa di potere andare a vivere queste belle esperienze direttamente in Cina!
Marzia Fanara, studentessa del III STEAM, ce lo racconta in questa intervista: “Il viaggio a Prato è stata una bellissima esperienza soprattutto per i laboratori molto interessanti e utili: abbiamo imparato molte cose – come si beve il tè in Cina, abbiamo cucinato i ravioli. Grazie a questo viaggio la nostra classe si è unita ancora di più, abbiamo fatto sempre più amicizia tra di noi avendo passato tanto tempo insieme. Il professore Rizzuto e la professoressa dell’agenzia sono stati sempre molto disponibili. Il nostro cinese è migliorato tantissimo soprattutto durante le conversazioni, nella comprensione della lingua parlata; abbiamo imparato tante parole nuove e ampliato il nostro lessico confrontandoci con persone madrelingua. Immergersi nel quartiere cinese di Prato è stato poi pazzesco: tutti i manifesti, le insegne, i cartelli erano trascritti in caratteri cinesi: eravamo in Italia sì, ma la sensazione era proprio quella di essere in oriente, dall’altra parte del mondo!”

Recommended Posts