Skip to content

Earth day; Giornata mondiale della Terra

Oggi celebriamo la Giornata Mondiale della Terra, un’occasione per ricordare l’importanza del prendersi cura del nostro pianeta e del rispettare l’ambiente.
I nostri studenti e studentesse hanno realizzato moltissimi lavori per sottolineare l’importanza della cura dell’ambiente! 

Infanzia e Pre-School

I bambini e le bambine dell’Infanzia e di Grade1 hanno celebrato la Giornata della Terra cantando e ballando insieme.

Kindergarten

PRIMARIA E PRIMARY

IV A, IV B, VA e VB

In occasione della Giornata della Terra, gli alunni e le insegnanti delle classi IV A, IV B, VA e VB hanno fatto un’esperienza immersiva e in- contatto con la natura presso Serra Neviera a San Martino delle Scale. Con la preziosa guida di “FederEscursionismo Sicilia” e grazie al bosco, all’ altitudine e all’ atmosfera magica, l’educazione alla Terra ha preso forma, promuovendo nei partecipanti una riflessione personale sulla cura e sul ruolo che ciascuno di noi può mettere in campo per salvaguardare la bellezza del mondo e partecipare concretamente alla salvaguardia del pianeta. Resterà un ricordo indelebile nella mente e un albero da ammirare. I bambini, infatti, hanno piantato delle querce che tra 10, 20, 30 anni saranno l’ennesimo dono che la natura ci offrirà.

Si ringrazia Davide Mangano, Marco Gagliano, Valentina Incrapera e Zoe Lupo, le guide naturalistiche; il comandante Salvatore Di Lorenzo del corpo forestale, Salvatore Romano, il capo operaio del Demanio Forestale Neviera.

Classi prime

Le classi prime hanno svolto un laboratorio di scienze in cui hanno analizzato e studiato le varie piante presenti all’interno del campus.

Classi prime e seconde

In occasione della Giornata della Terra i bambini delle classi prime e seconde si sono uniti per una lezione attiva sul riciclaggio. Hanno imparato a cosa serve e come funziona la raccolta differenziata e successivamente hanno messo in pratica ripulendo il campus da cartacce e residui trovati in giro, facendo così un piccolo passo per salvare e curare il nostro Pianeta.

Classi seconde e terze - "Non si è mai troppo piccolo per fare la differenza" Greta Thunberg

Giorno 18 aprile i bambini delle classi seconde e terze della scuola primaria hanno incontrato una volontaria dell’associazione plastic free. Associazione che già da diversi anni si occupa di ripulire spiagge e mari. I bambini hanno avuto modo di osservare l’operato dell’associazione e avere uno scambio molto attivo. Buone abitudini che, come l’acqua, si diffondono nella speranza di un mondo in cui ciascuno sia capace di custodire la nostra casa comune.

MEDIE E MIDDLE SCHOOL
Seconde medie Prof.ssa Maria Sofia Crisenza

Da recenti dati ONU si è registrato che le città, nonostante occupino solo il 3% dell’intera superficie terrestre, consumano il 60-80% dell’energia mondiale e sono responsabili della produzione di circa il 74% di emissioni di gas serra. Si stima che nel 2050 le città accoglieranno il doppio dei cittadini di oggi e affinché ciò avvenga senza causare ulteriori danni al nostro pianeta è fondamentale rendere le città sostenibili ed intelligenti (smart cities) sfruttando al meglio le conoscenze tecniche e le tecnologie disponibili per ridurre al minimo i consumi e le emissioni.
Con l’obiettivo di capire meglio cosa si intende per “città intelligente”, i gruppi classe delle seconde medie, sono stati suddivisi in coppie e sono stati assegnati a ciascuno di loro diversi esempi di città all’avanguardia in ambito ecologico per portare alla luce, tramite ricerche, i motivi per i quali sono considerati modelli di città da seguire. Le ricerche effettuate sono sintetizzate in una presentazione digitale che esporranno alla classe.

Prime, Seconde e Terze – Prof.ssa Caruana

Il tema di quest’anno per la Giornata della Terra è “Pianeta contro Plastica”.
Gli studenti di terza media hanno partecipato, insieme alla Prof.ssa Deborah Caruana (science and ecology) a un dibattito in lingua inglese su vari argomenti relativi al tema, tra cui la consapevolezza circa i danni legati alla contaminazione da plastica, l’aumento delle quantità di microplastica nel corpo umano, la fine del “Fast Fashion” e l’importanza di investire in tecnologie innovative. Dopo il dibattito, gli studenti si sono soffermati su una delle seguenti riflessioni: “Come fare per fermare la produzione di plastica?” o, in alternativa, “Come ridurre la produzione di plastica?”. Successivamente, gli studenti hanno realizzato delle immagini evocative circa le condizioni del nostro pianeta se continuiamo ad ignorare il problema.

Gli studenti del secondo anno hanno guardato un video sul “the great pacific garbage patch” e leggeranno un brano in lingua inglese intitolato “An Ocean of garbage “. Hanno discusso in classe sulle emozioni e sensazioni che la lettura dell’articolo è stata in grado di suscitare in loro, si interrogheranno relativamente alle proprie abitudini (se riciclano, se sprecano risorse ed energie, se acquistano più del dovuto, etc etc) e come sarebbe, secondo loro, la loro quotidianità senza oggetti di plastica. Alla fine della lezione, realizzeranno dei disegni che rappresenteranno la loro visione di un mondo senza plastica.

Gli studenti del primo anno, invece, si sono soffermati sul “Giorno della Terra” (Earth Day), la sua storia e il perché viene celebrata ogni anno.
Anche loro hanno guardato un video sul “the great pacific garbage patch ” e sul riscaldamento globale per comprendere meglio il legame tra i due fenomeni. Saranno poi invitati a riflettere sul tema di quest’anno, “Pianeta contro Plastica”, e discuteranno su come sarebbe possibile vivere senza oggetti di plastica. Alla fine, realizzeranno un disegno che rappresenti il loro modo di visualizzare il pianeta ora e come potrebbe essere in futuro se non agiamo per affrontare il problema della plastica.