Liceo Classico: è ancora attuale?


«Greco e Latino? No, grazie!» «Gli studi umanistici sono fuori moda, non garantiscono alcun futuro!» Questi e tanti altri sono i pregiudizi che assalgono gli studi umanistici ai giorni nostri; più la scienza si evolve nei suoi settori, più materie come letteratura, storia, geografia, filosofia e soprattutto il greco e il latino, dunque discipline apparentemente slegate da quel progresso scientifico che promette un futuro in continua ascesa, vengono considerate “futili”, qualcosa di cui si possa fare facilmente a meno. Ma è davvero così? Il futuro degli studi umanistici è davvero in crisi, sull’orlo del baratro, come gran parte di questi luoghi comuni vuole far credere? Le ricerche più recenti dimostrano il contrario e anzi gettano luce su un nuovo, possibile connubio tra il mondo scientifico e il mondo umanista: basti pensare ai risultati incoraggianti ottenuti nel campo delle neuroscienze, le quali si sono occupate dell’analisi di tutti quei benefici che possono derivare dalla semplice lettura di un libro. Noi dell’Istituto Gonzaga, fedeli alla tradizione educativa della Compagnia di Gesù, riteniamo inoltre che dal mondo delle scienze umane derivino tutte quelle conoscenze e competenze imprescindibili alla formazione integrale della persona (cuore, mente, azione) che non si possono ricavare in nessun altro campo del sapere. Un piano di studi che ruota intorno alla riflessione sulle culture e sui linguaggi, come quello del Liceo Classico del Gonzaga, garantisce l’acquisizione di competenze (capacità di analisi, di valutazione e rielaborazione critica del presente) che costituiscono la chiave di accesso per interpretare la società di oggi. Le alunne del II Classico, Caterina Mondello e Marta Fichera, presentando sotto forma di lettera il loro indirizzo liceale presso l’Istituto Gonzaga, ci parlano di «un Liceo Classico all’avanguardia», in grado di offrire, attraverso lo sguardo rivolto al passato, chiavi di lettura del presente e del futuro:

Oggigiorno possiamo constatare che il Liceo Classico è la scelta meno gettonata tra i nuovi iscritti alla scuola superiore; ma bisogna sapere che il Liceo Classico, un tempo chiamato ginnasio, nasce come unico corso di studi secondario di tipo liceale, dunque, l’unico percorso che permetteva l’accesso a qualsiasi facoltà universitaria. Perché questo? Frequentando da ormai quasi due anni questo indirizzo, noi, Caterina Mondello e Marta Fichera, in questo articolo cercheremo di andare oltre gli stereotipi e i vari pregiudizi ormai instaurati nella nostra società ed elaboreremo riflessioni concrete e risolutive.  

Sicuramente tutti i classicisti almeno una volta nella loro vita si sono sentiti in soggezione quando molti li hanno scherniti chiedendo “Ma per quale motivo studi delle lingue morte? Sono inutili”. A queste battute possiamo rispondere dicendo che: per prima cosa il greco antico e il latino non vengono studiate per essere poi parlate, ma gli scopi del loro studio sono molteplici. Senza dubbio c’è da considerare la componente culturale; infatti, studiando queste materie, ci si confronta con culture antiche che, pur essendo apparentemente molto diverse dalla nostra, ne hanno gettato le basi. Un secondo fattore spesso sottovalutato è l’utilizzo e il potenziamento della logica, che ovviamente ci facilita in altre materie quali matematica e fisica. Infine, grazie agli esercizi di traduzione svolti in classe e a casa abbiamo un vantaggio riguardante la lingua italiana e le sue sfumature.

L’approccio adottato dall’Istituto Gonzaga in merito all’approfondimento delle materie umanistiche si differenzia da quello tradizionalmente applicato in altre scuole per vari motivi; per esempio, ci vengono proposti vari laboratori ed esperienze mirate all’ampliamento di queste materie. Inoltre, il personale del Gonzaga dedica ore del proprio tempo in corsi pomeridiani destinati allo svolgimento dei compiti assegnati o alla spiegazione ulteriore degli argomenti di ciascuna materia, affinché tutti gli studenti possano superare le proprie difficoltà raggiungendo così i propri obiettivi e acquistando una maggiore sicurezza in sé stessi.

Dopo aver trascorso quasi due anni al Gonzaga Campus frequentando il Liceo Classico, possiamo affermarci soddisfatte delle nostre scelte e del nostro percorso, sia dal punto di vista scolastico che umano, e ogni giorno che passiamo in questa scuola siamo entusiaste di poterlo trascorrere insieme a compagni e personale sempre disponibile ed aperto al dialogo.

Vieni se vuoi scoprire di più sul nostro liceo classico ti aspettiamo alla nostra Info Week! Registrati qui: https://gonzagacampus.it/info-weeks-23

Recommended Posts