La presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola, ex alunna dei gesuiti, in visita al Gonzaga Campus

[English version below]

A Roberta Metsola con l’augurio che possa continuare ad elevare la dignità dei più deboli e vulnerabili in Europa”.
E’ questo il pensiero scritto nella targa che, questa mattina, è stata consegnata alla presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola. 

Da alunna della scuola dei gesuiti “S. Aloysius College” di Malta, la presidente in visita a Palermo, ha voluto incontrare, i giovani del Gonzaga Campus dei gesuiti.
A darle il benvenuto sono stati gli studenti insieme al direttore generale p. Vitangelo Denora SJ, la vicedirettrice Maria Elena Poderati, il consiglio di direzione e una delegazione degli ex alunni.

Durante l’incontro con i ragazzi e le ragazze del Gonzaga, la presidente Metsola ha ricordato i suoi anni di studio con i gesuiti, menzionando i valori che ha acquisito e la nascita del suo interesse per un coinvolgimento attivo in politica. 

“Sono in Sicilia per dare un messaggio ai giovani – ha detto agli studenti la presidente del Parlamento Europeo. A scuola ho imparato i valori della comunità e della tolleranza nel rispetto delle diversità. L’impegno è quello di cercare di rappresentare le principali richieste che provengono dal mondo giovanile”.

“Il cambiamento può essere frutto della nostra partecipazione ha detto Metsola –.  Il mio invito è, quindi, quello di essere protagonisti, impegnati nella vita del vostro territorio senza essere spettatori passivi. Un giorno anche voi potrete candidarvi per una causa in cui voi credete tanto. Non c’è cosa più bella di potersi impegnare in prima persona per realizzare il cambiamento in cui credete.
Io non vi dico che siete il futuro. Voi siete il presente e potete fare la differenza; ma per fare la differenza dovete studiare ed essere anche parte delle decisioni che vi riguardano. Abbiamo bisogno di molti più giovani che credono e si impegnino per questo. Conto su di voi!”

La parlamentare in risposta ad una domanda di una studentessa ha parlato pure delle sfide che bisogna portare avanti in chiave europea.
Le sfide principali sono quelle che riguardano principalmente la tutela dell’ambiente per fronteggiare i cambiamenti climatici, la politica di protezione e sicurezza in tema di immigrazione, l’incremento di una politica digitale per essere connessi.
Nonostante l’Europa non stia passando un periodo storico molto facile, i valori di libertà e democrazia devono prevalere sempre. Non perdete la speranza perché un mondo di pace è possibile”.

English version

The President of the European Parliament Roberta Metsola, Jesuit alumna, visiting the Gonzaga Campus

“To Roberta Metsola with the hope that she can keep her commitment to raise the dignity of the weakest and most vulnerable in Europe”.
This is the thought written on the plaque which was given to the President of the European Parliament Roberta Metsola this morning.

As a student of the Jesuit school “S. Aloysius College” of Malta, the President wanted to meet the students of the Jesuits’ Gonzaga Campus.
The President was welcomed by the students, the General Director Fr. Vitangelo Denora SJ, the Vice Director Maria Elena Poderati, the board of directors and a delegation of alumni.

During the meeting, President Metsola recalled her years of study with the Jesuits, mentioning the values ​​she acquired and her interest in politics.

“I am in Sicily to give a message to young people – said the President. At school I learned the values ​​of community and tolerance respecting the cultural diversity. The commitment is to try to represent the main requests that come from the world of young people”. 

“Change can be the result of our participation – said Metsola. My invitation is, therefore, to be active protagonists, engaged in the life of your territory. One day you will be able to run for a cause in which you believe. There is nothing more beautiful than being able to commit yourself personally to realize the change you believe in.
I’m not telling you that you are the future. You are the present and you can make a difference; but to make a difference you must study and also be part of the decisions that concern you. We need more young people who believe and are committed to this. I count on you!”

In response to a question from a student, the President also spoke about the challenges that need to be addressed from a European perspective.

The main challenges are those that mainly concern the protection of our environment from the climate change, the protection and security policy regarding immigration, the increase in a digital policy to be connected.
Although Europe is not going through an easy historical period, the values ​​of freedom and democracy must always triumph. Don’t lose hope because a world of peace is possible.”

Recommended Posts